Il #Renzi d’azzardo.

 

«Ve li do io i numeri!»

Lezioni di marketing. Cazzaro democratic style.


Da #centogiorni a #millegiorni il passo è breve – altroché #passodopopasso. Nella numerologia renziana il valore dei numeri, dati – a caso – e non effettivi è molto significativo.

Ci sono 80€, si ricorda un certo vago ma pesante 3%; a questo la proposta di sbloccare centinaia di migliaia (immissioni in ruolo) di posti di lavoro nella “pubblica” istruzione; a breve rinominata per decreto: “privata distruzione”; tacendo la rottamazione di circa il doppio dei precari che lavorano in quel settore.

Vi ricordate i prodiani 101 (franchi) tiratori scelti? Altri numeri di Renzi. Si suppone.

L’incoronazione del 40% alle elezioni europee in cui non si è parlato di Europa? Altri numeri vincenti.

18, il numero magico di quell’articolo che tutela i lavoratori ma sta sulle palle all’amministrazione. Da depennare, cancellare, cestinare; brutto e cattivo: come puoi tutelare i lavoratori, quando c’è gente che non ha lavoro? Più flessibilità e meno storie! Se diventeremo più competitivi della Romania, forse, il cosmopolita Marchionne tornerà in Italia. Come un Savoia incoronato. Non ci importa di esportare democrazia; dobbiamo importare olio di ricino e meno diritto. Via l’articolo 18.

Abbiamo inoltre i conti in rosso, con l’altalenante debito pubblico calcolabile nell’ordine delle millemila cazzate.

Incalcolabile, inoltre, la perdita che arreca all’economia di molte realtà locali (in termini non solo meramente economici) la svendita dei servizi “pubblici” ai privati; per non parlare della letterale messa all’asta delle partecipate: unica forma di sostentamento per moltissimi comuni in epoca di diktat da “Revisione della spesa”.

Se ieri era “0” (zero) il giorno di presentazione dei #millegiorni, oggi siamo a “1”. La strada è lunga e, come dice Matteo, potremo giudicarlo solo nel 2017.
Un’idea però, con tutti questi – e altri – numeri ce la siamo già fatta.

Renzi non dà i numeri. Azzarda.
Sta progettando un sistemone per vincere al superenalotto.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...